Luna Nera

Luna Nera

Lo stand della cantina Luna Nera al Vinitaly 2017

Toscana, Umbria, passeggiamo, vogliamo uscire un po’ dalle “solite regioni” che abbiamo visitato negli ultimi Vinitaly ed andiamo in Campania. Facciamo pochi passi nello stand dedicato alla regione e anche in questa occasione siamo incuriositi, anzi, direi letteralmente catturati dal nome, dal logotipo, dalle bottiglie della cantina Luna Nera, di Cesinali in provincia di Avellino. Logo molto elegante, argentato, con la lettera “N” di “Nera” che crea una luna piena e bottiglie scure, nere, un colpo d’occhio decisamente non banale.

Il padrone di casa allo stand è di una gentilezza e cortesia palpabile. Ci racconta del territorio irpino, della sua storia, delle sue influenze e dell’importanza della luna nella crescita e maturazione delle vigne.

Iniziamo la degustazione con un Falanghina Beneventano Igp: colore giallo paglierino con riflessi dorati; profumo molto fruttato, con sentori di pesca, ananas, magnolia e miele; gusto secco e morbido.

Il secondo assaggio è un Greco di Tufo Docg: colore giallo paglierino carico; profumo intenso, fruttato con sentori di albicocca; gusto secco, caldo, morbido, di buon corpo con adeguata freschezza e persistenza aromatica.

È ottimo il percorso di avvicinamento al terzo assaggio, quello che ti fa segnare il nome della cantina e dà la consapevolezza che stai assaggiando qualcosa di “speciale”: Fiano di Avellino Docg spicca tra i bianchi. Colore giallo paglierino; profumo particolarmente fruttato e floreale, si sentono in evidenza sentori di frutta esotica e ginestra; gusto secco, morbido, di buon corpo fresco e aromatico.

Rimangono due vini rossi, il primo è Aglianico Campania Igp del 2013, con un ottimo rapporto qualità prezzo. Colore rosso rubino carico; profumo fruttato e leggermente speziato; gusto secco con corpo particolarmente pieno ed equilibrato.

Concludiamo in bellezza, con un Taurasi Docg: colore rosso rubino intenso; profumo intenso e complesso, fruttato, floreale e speziato, con sentori di confettura di more, marasca, viola e tabacco; gusto secco, caldo e morbido, evidenzia un gran corpo, notevole equilibrio, spiccata l’intensità e la persistenza.

“Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna…” (O. Wilde)

Tutte le informazioni al sito internet: www.lunaneravini.it



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *