Antica Tenuta Pietramore

Antica Tenuta Pietramore

Lo stand Antica Tenuta Pietramore al Vinitaly 2017

Proseguiamo il nostro percorso Biodinamico, spostandoci di pochi chilometri, passiamo il confine e dalle Marche ci troviamo in Abruzzo, di preciso ad Ancarano (Teramo), presso la Società Agricola Antica Tenuta Pietramore. Come ci spiega allo stand il gentile Giancarlo, qui l’agricoltura Biodinamica è una “cosa seria”, una vera e propria filosofia, nel rispetto dell’ambiente e della ciclicità della natura, dove i metodi di concimazione e coltivazione sono basati su correnti e flussi energetici, il tutto volto ad esaltare le qualità tipiche delle specie vegetali.

Iniziamo la degustazione con Abruzzo Dop Passerina Superiore: colore giallo paglierino con riflessi verdolini; sentori di fiori bianchi e frutta tropicale; gusto fresco e dal giusto corpo.

Il secondo assaggio ce lo siamo segnato perché molto interessante, Abruzzo Dop Pecorino Superiore, un vino potente ed elegante dove potrebbe “perdere un po’ nel profumo” ma ha un gran sapore. Colore giallo paglierino con riflessi dorati; profumo di fiori gialli di ginestra e zagare, e frutta matura gialla; gusto fresco e con impatto immediato, secco, pulito e caldo. Sapido, con una persistenza e retrogusto di mandorla.

I vini Antica Tenuta Pietramore

Passando ai rossi, assaggiamo Cerasulo D’Abruzzo Dop Superiore, 14° gradi e non sentirli minimamente. Vino molto piacevole di colore rosa ciliegia piuttosto carico; il bouquet offre note marine; gusto equilibrato e succoso, di buona persistenza.

Il percorso continua con Montepulciano D’Abruzzo Dop: colore rosso rubino, intenso con tonalità che va verso il granato; profumo complesso con note floreali di rose rosse e frutta matura rossa; morbido e abbastanza tannico, sapido con finale deciso.

Concludiamo i rossi con Montepulciano D’Abruzzo Dop Riserva: colore rosso granato; profumo di fiori appassiti, confetture di frutti rossi, sentori di vaniglia e cuio; in bocca intenso, persistente e completamente armonico con proprietà di acidità, tannini e sali minerali perfettamente equilibrati.

Ci rimane un po’ di curiosità sul Vino Spumante Extra Brut Trebbiano e visto che è la nostra ultima degustazione di giornata decidiamo di “pulirci la bocca” con un po’ di bollicine. Spuma candida e cremosa, colore giallo paglierino deciso e brillante venato di verde; perlage sottile e continuo, intenso e persistente con note di crosta di pane; sapore sapido, equilibrato, armonico con richiami alla frutta matura.

Gran bella degustazione!!

Tutte le informazioni potete trovarle al sito internet: www.anticatenutapietramore.com



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *